Presenze e fiere

In questa pagina potrete trovare tutte le presenze pubbliche nazionali e internazioniali di TechPol Srl.

Techpol intraprende il percorso di adeguamento alle normative MOCA

Techpol intraprende il percorso di adeguamento alle normative MOCA

Per rispondere a esigenze e richieste di mercato delle aziende del settore Alimentare, Techpol ha intrapreso l’importante percorso di adeguamento alle normative che disciplinano i MOCA (Materiali ed Oggetti a Contatto con gli Alimenti).

Ciò comporta l’implementazione delle GMP (Good Manufacturing Practices) previste dai Regolamenti Europei che impongono assoluto rigore nella tracciabilità delle materie prime e del prodotto finito, rispetto delle regole di igiene e sicurezza previste in ambito alimentare, adozione di stringenti procedure di qualità da adottarsi in produzione e nello stoccaggio, specifici test di laboratorio.

Tutto questo rappresenta un ulteriore passo avanti di Techpol che va ad integrarsi ai già consolidati certificati sistemi di gestione della Qualità (ISO 9001: 2015), Qualità nel settore Automotive (IATF 16949:2016), Ambiente (ISO 14001:2015).

Incontriamoci alla Fiera MECSPE 2019 

In occasione della Fiera MECSPE, che si svolgerà a Parma dal 28 al 30 marzo, saremo ospiti allo stand della Billion, al Padiglione 6 -  Stand H47, insieme al nostro cliente Carpigiani, storica azienda italiana di macchine per la produzione di gelato.

Allo stand, per tutti i giorni della fiera, sarà in funzione una pressa con il nostro stampo storico (datato 1978) con cui produrremo le coppette per il gelato che verrà omaggiato a tutti i visitatori e ospiti dello stand.

Vieni a trovarci per incontrarci di persona e degustare un vero gelato ‘all’italiana’ di prima qualità.

Ti aspettiamo al Padiglione 6 – Stand H47


Lacrima e smart manufacturing: la rivista Domus parla di Techpol

Lacrima e smart manufacturing: la rivista Domus parla di Techpol

E' un grande onore per Techpol essere presenti sul numero di giugno della rivista "Domus", riferimento internazionale nell'ambito dell'architettura, del design e dell’urbanistica.

Proprio nell'anno in cui la Techpol festeggia 40 anni di attività, la rivista Domus ha scelto la nostra azienda per testimoniare la ricchezza e la produttività di un territorio già famoso nel mondo per la celebre lacrima di Morro d'Alba:

«Un’azienda familiare, fondata da Maurizio e Giuliano Romagnoli, che stampa a iniezione per i maggiori player globali – Audi, Porsche, Volkswagen, Lamborghini, Chevrolet, Opel e Magneti Marelli – con incursioni nel mondo del design, dell’illuminazione, dell’elettrodomestico, delle attrezzature sportive – da Technogym a Carpigiani e Mares.

La tecnologia si chiama “metal replacement”, una rivoluzione dolce che richiede la massima sofisticazione »....

LEGGI L'ARTICOLO COMPLETO: CLICCA QUI





Vi diamo appuntamento al MIDEST PARIS 2018

Vi diamo appuntamento al MIDEST PARIS 2018

Dal 27 al 30 marzo 2018 Techpol parteciperà al MIDEST Paris 2018, il salone internazionale sulla subfornitura industriale.

Concepito come evento di riferimento per l’intero ecosistema industriale, il MIDEST rappresenta per la nostra azienda un’importante occasione per incontrare i principali attori del mercato, sviluppare nuove partnership e interessanti opportunità commerciali.

Venite a trovarci al Padiglione 1, Stand C7 : durante la fiera i nostri commerciali saranno a disposizione per presentarvi i nostri prodotti e farvi conoscere la qualità Techpol.

Vi aspettiamo!


La rivista Industria parla di Techpol

La rivista Industria parla di Techpol

La rivista "Industria" dedica a Techpol un servizio redazionale per parlare di innovazione e di rivoluzione nel mondo dello stampaggio plastica.  

Vi riportiamo un estratto dell'articolo "La rivoluzione della plastica": 

«In tempi di forti passaggi tecnologici e grandi “annunci” di innovazione riportati da tanti media, è ancora possibile incontrare realtà produttive che, senza clamore, stanno rivoluzionando davvero alcuni cardini storici della produzione: per esempio, avremmo mai pensato di sostituire un componente in metallo, presente nel motore di un’automobile, con un elemento in plastica?

Techpol, azienda marchigiana con 162 dipendenti e leader nello stampaggio di termoplastici, è riuscita nella rivoluzione che sembrava impossibile solo 10 anni fa e oggi rappresenta lo specialista italiano nel “Metal replacement technology”. Ce ne parlano Alessandra Romagnoli e Umberto Zepparoni, rispettivamente manager coordinator e direttore commerciale dell’anconetana Techpol. «La Techpol Srl, con oltre 35 anni di esperienza – premette Romagnoli –, è leader nella progettazione e nello stampaggio ad iniezione con materiali termoplastici di componenti per impieghi nel settore automotive, elettrotecnico e fitness. Grazie ai continui investimenti nell’innovazione, nella ricerca & sviluppo e nella valorizzazione dei propri collaboratori, ha dato il via nel corso degli anni a un processo produttivo sempre più tecnologico e di alta precisione, diventando nel 1996 fornitrice Oem del gruppo Audi-Volkswagen. Un’evoluzione radicale che ha permesso il consolidarsi di un rapporto di collaborazione con le principali case automobilistiche europee ed extra europee. L’azienda si avvale di un Sistema di gestione integrato qualità-ambiente conforme alle norme Uni En Iso 9001:2008, Iso/Ts 16949:2009, Iso 14001:2004 e Qsb richiesto dalla General Motors. Il know-how maturato negli anni ha permesso all’azienda di distinguersi sul mercato, mantenendo i più alti standard qualitativi e tecnologici».

Quella della Techpol è una storia che racconta una crescita continua di competenze, esperienze e risultati: ma che cosa è davvero il “Metal replacement technology”? 

Si tratta – dice Zepparoni – di un innovativo approccio industriale che ha come obiettivo la sostituzione di componenti in metallo con materiale plastico, volto ad offrire migliore qualità dei prodotti, riduzione dei costi, riduzione dei pesi (quindi minor consumo di carburante) e attenzione all’ambiente. Oggi realizziamo sempre più componenti in plastica, perchè i materiali plastici attuali hanno le stesse qualità positive dei metalli (come la resistenza), senza però portarsi dietro le caratteristiche negative (ad esempio il peso). Insomma, questo tipo di sostituzione porta solo benefici e, ovviamente, lo stesso discorso si può fare anche al di là del settore automotive, nell’aerospaziale, nel medicale e in molti altri ambiti di applicazione».